Proprio una bella giornata…

 Prioprio una bella giornata…

Sabato 12 Maggio le classi 1A e 1B dell’ I.I.S. Franchetti Salviani hanno affrontato una giornata di studio sugli ecosistemi fluviali lungo il precorso del Tevere a Sansepolcro, che corre lungo la Zona a Regolamento Specifico (ZRS) Tail Water Tevere (TWT).
L’area, che ha ospitato il Campionato del Mondo di Pesca a Mosca proprio lo scorso anno, è ormai da tempo un fiore all’occhiello dell’offerta turistica, richiamando oltre 6000 appassionati ogni stagione.
Si tratta di un ecosistema di pregio, che viene tenuto sotto stretto monitoraggio da parte del Mosca Club Altotevere (MCAT) e dall’Amministrazione Provinciale di Arezzo con campionamenti periodici sulla qualità delle acque, analisi della fauna Bentonica ed Ittica, stato dell’ambiente. Questo è quello a cui hanno assistito ed a cui hanno collaborato gli alunni delle 2 classi del biennio, dopo avere percorso a piedi i 4 km del sentiero che conduceva al Punto di Campionamento prescelto.

Il Geologo Dott. Filippo Rondoni, responsabile scientifico del MCAT, ha illustrato ai ragazzi la morfologia e la tipicità dell’area.

Il Dott. Stefano Porcellotti, Ittiologo della Provincia di Arezzo, ha illustrato i cambiamenti apportati dall’invaso di Montedoglio alla ecologia del fiume, le varie metodologie di indagine adottate, procedendo poi alla raccolta di Invertrebrati per il calcolo dell’indice IBE

 ed alla rilevazione di parametri Chimico-Fisici delle acque.

Il Prof. Mauro Raspini, Presidente del MCAT ed inevitabilmente appassionato di Entomologia applicata alla Pesca a Mosca, ha illustrato l’etologia delle specie presenti nella ZRS TWT, facendo assistere i ragazzi a vere e proprie metamorfosi in diretta degli insetti, dallo stadio di ninfa a quello di insetto alato.

Sul pollice di Mauro un bellissio esemplare di Ecdyonurus Venosus appena fuorisucito dall’esuvia e pronto per la sua breve vita aerea.

Nel contenitore per l’analisi, una preziosissima Trota Fario di 2 settimane ed un esemplare di Heptageniidae appena sfarfallato.


Come ogni bella giornata trascorsa all’aria aperta, all’insegna del “conoscere divertendosi” l’esperienza si è conclusa con una Grigliata organizzata per tutti dal Mosca Club Altotevere nell’area di sosta attrezzata prossima al “luogo si studio”.

Chi è la vera salciccia? Un grazie a Massimo per il servizio.

La giornata è proseguita con una dimostrazione di costruzione di Mosche Artificiali, che imitavano gli insetti del fiume osservati al mattino. Grazie a tutti, alla Prof.ssa Mascolo ed alla Prof.ssa Paletta, al Prof. Colombo e al Prof. Balducci accompagnatori, questo ultimo Pescatore a Mosca in erba, ma … promette bene, causa del suo Maestro. Infine grazie a tutto il gruppo del Mosca club altotevere.

 

Carlo Sorchi e l’ Ing. Pierazzi alla griglia

Carlo Checcaglini alle sofisticate “apparecchiature”

Al “Giobbe”, a “Paolone” e a “Denny”, a “Checco” e al “Pierazzi Sedge” e Luca Castellani che facendo le foto, non compare in nessuna.

Ecco alcuni video della giornata

Filippo Rondoni e i “SASSI” del Tevere

Mauro Raspini e le “EFFIMERE” del Tevere

 Le nuove nate del “TEVERE” cioè il bene più raro e prezioso.

COMMENTO DEL PRESIDENTE MAURO RASPINI : E’ stata davvero una bella giornata, come tante del resto passate in questi tanti anni con il futuro, cioè Bimbi e Ragazzi, ma anche universitari USA in Stage col progetto della Provincia di Arezzo “Casa Stabbi”. Mi viene da aggiungere un pensiero. Nessuno deve dimenticare che la TWT, causa Siccità ed un pizzico di ARROGANZA dovuta al tabacco, è al deflusso minimo vitale da Febbraio. Il Tabacco è una risorsa, nessuno lo nega, ma lo è anche il Turismo, e questo inquina molto meno. La natura è però sempre più forte degli umani, e ne ha approfittato per far schiudere un incredibile numero di avannotti, realmente fuori della norma,  e rimpinguare le schiere di ogni Famiglia/Genere/Specie di insetti. Il famigerato DMV, leggi Deflusso Minimo Vitale, non deve però essere asssunto come la regola, ma come l’eccezione. E questo è un bello ed ennesimo messaggio a tutti quei politici, soprattutto UMBRI, che vedono i fiumi come un tubo dove scorre l’acqua e la diga di Montedoglio come uno “sciaquone” a cui tirare la catena quando fa comodo. Mi piace concludere questo commento con un mio pensiero… “A costruire realtà come quella della TWT ci vogliono anni e anni, di lavoro sul campo, competenze e mille altre cose ancora, e se nel “MONDO” è stata scelta per un “MONDIALE” un motivo ci dovrà pur essere, anche la promozione della TWT nel mondo è costata grandissimi sacrifici. A COSTRUIRE CI VOGLIONO ANNI !!! E con un filo di presunzione, non tutti ne sono capaci !!!!  A distruggere invece basta un attimo, e ne sono capaci tutti!! Per questi ultimi il messaggio è “… immaginate per un attimo se chi è capace a costruire, una mattina si sveglia con l’intento di DISTRUGGERE! Non la TWT ovvio, ma i peggiori sordi, cioè quelli che NON vogliono sentire”. La TWT ha gli occhi del mondo intero puntati addosso, ed il mese prossimo verrà pubblicato anche in Australia,  un articolo di ben 23 pagine su questa splendida ed unica realtà. Teniamocela stretta e nel “Dovuto Conto”.

I commenti sono chiusi.