Indiscrezioni…

Oggi avevo così tante cose da fare in tema “Tail Water Tevere” che invece di farle ho scartato una tela che da tempo giaceva sul cavalletto da studio, e ci ho vomitato sopra i miei pensieri. Con sorpresa ho scoperto che non era una donna nuda, ma il mio nudo pensiero. Chiodo fisso? Certo, sono due mesi che sono in riunione non solo per far tornare il TWT quello che era, ma moltiplicato per 10. Ce ne saranno delle “BELLE” davvero. L’attesa di sapere è un piacere… che stavolta lascio a voi… il piacere dell’attesa è “… una cosa che ho imparato ad apprezzare con il passare degli anni, per me significa assaporare ogni istante, perchè ogni istante trascorso in più amplificherà la gioia possibile. Nell’attesa si può vagare con la mente, immaginare, sognare, da essa non sarai mai deluso. Mentre aspetti puoi mettere a punto la strategia e la determinazione che saranno necessarie e calcolare l’attimo limite in cui dovrai agire. Infine potrai assaporare il tutto con un “incommensurabile” piacere, quello… dell’attesa.  (Tratto da “La Roccia Condivisa”). Ci mancano ancora 20/30 mila pennellate, anche al TWT di domani ma soprattutto “… al suo contorno…”. Ma adesso, che l’olio sulla tela quasi “tira”, e puoi dare i ritocchi che solo la sua “quasi secchezza” rende unici, ci vedo quel che l’animo voleva in quell’istante. Questo è l’incommensurabile valore dell’arte, pure modestissima che sia come la mia. Cavolo, fà anche rima.

Keep in Touch, As Soon As Possible (ASAP) tuttle le fantastiche NEWS !

I commenti sono chiusi.